Ancora Wiki-bufale

Autore: , Pubblicato il 13 febbraio 2011 alle ore 21:47 nella categoria Articoli

In un mio scritto pubblicato su questo sito il 9 gennaio, riguardante il primo comprovato rilascio di un leak a contenuto ufologico, mettevo altresì in guardia i lettori dal rischio che qualcuno ponesse in bocca ad Assange presunte rivelazioni in materia di Ufo, per non meglio precisati interessi.

Mi riferivo nello specifico alla voce, che aveva ricevuto eco in alcuni siti web italiani, secondo cui gli USA avevano ingaggiato una guerra segreta contro gli Ufo sin dal 2004, allorquando le autorità militari statunitensi avevano registrato l’emersione di una flotta di velivoli alieni dalle acque del Sud Pacifico diretta verso il Messico.

In quella circostanza si sosteneva che l’incredibile rivelazione era stata fatta da Assange nel corso di un’intervista rilasciata al periodico britannico Guardian e poi ripresa dall’emittente televisiva Current Tv  sul proprio sito. Ebbene, un accurato controllo delle fonti aveva consentito di escludere l’esistenza dell’intervista al Guardian, mentre sul sito web di Current Tv appariva una video-intervista concessa a John Pilger in data 6-01-2011, vale a dire successivamente alla pubblicazione della clamorosa notizia  in Italia. Tale video-intervista, ça va sans dire, non conteneva il benché minimo riferimento alla materia ufologica.

Si trattava perciò di una bufala, anzi di una Wiki-bufala che, sorprendentemente, è ritornata ancora – a distanza di circa un mese – agli onori della cronaca (si fa per dire). A rilanciarla è stato lo stesso sito [1], menzionando quale fonte un articolo di Sonia T. Carobi sul portale Gialli.it [2], che – a propria volta – rimanda ad un’intervista concessa dal fondatore di Wikileaks a Steve Kroft per la popolare trasmissione 60 Minutes del network CBS il 30-01-2011.

Anche in questo caso il controllo effettuato sul sito internet della CBS [3] ha permesso a chi scrive di verificare che della fantomatica flottiglia di Ufo in volo da una base sottomarina a Guadalajara non vi era menzione alcuna.

Pertanto, ci risiamo. Si cerca di attribuire alla viva voce di Assange una notizia che, se fosse stata da lui realmente divulgata, avrebbe certamente riempito le pagine della cronaca internazionale di tutti i nostri maggiori quotidiani.

Risulta quindi a mio avviso confermato che qualcuno abbia interesse a far credere che esista una base aliena nel Pacifico del Sud dalla quale periodicamente gruppi di astronavi vanno in giro di perlustrazione per gli Stati dell’America Latina (Messico e Cile, soprattutto).  Ma per quali fini, se di semplice mitomania o altro, non è dato al momento sapere …

–=oOo=–

[1] www.segnidalcielo.it/index.php/segnidalcielo-news/293-wikileaks-torna-sugli-ufo-con-una-notizia-clamorosa-nel-2004-fu-guerra-tra-usa-e-una-flotaa-aliena

[2] www.gialli.it/assange-wikileaks-e-gli-ufo di Sonia T. Carobi

[3] www.cbsnews.com/8301-504803_162-20029950-10391709.html?tag=contentMain;contentBody

Popularity: 27% [?]

Leave a Reply

*

Trackbacks

Leave a Trackback
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close