I “rigagnoli” fantasma attestano la presenza di acqua sulla superficie di Marte?

Autore: , Pubblicato il 9 aprile 2011 alle ore 13:52 nella categoria Articoli

A quanto pare, prosegue il ricco dibattito se sul Pianeta Rosso vi sia o no acqua salita in superficie. Le problematiche vengono continuamente alimentate dalla corposa mole di informazioni spedite dalle sonde terrestri. Com’è noto, l’ipotesi che le bande scure osservate durante la primavera e l’estate marziane (irradiantisi dai Poli verso l’Equatore) costituissero prova di attività vegetativa, dopo esser stata sviluppata più di 100 anni fa, fu accantonata con i rilievi della sonda Mariner 4 del 1965, che mostrò Marte come un mondo all’apparenza completamente arido. D’altro canto, l’ipotesi dell’esistenza di acqua su Marte è ormai incontestata, come testimoniano i solchi chiaramente visibili sul Pianeta Rosso, sia pur considerando come la riduzione dell’atmosfera marziana non abbia più permesso che vi fosse acqua liquida in superficie. Circa 10 anni fa la sonda della NASA Mars Global Surveyor (MGS) potè rilevare la presenza di rigagnoli relativamente recenti sui bordi di alcuni crateri e le scarpate di alcuni rilievi. All’epoca si parlò di periodiche fuoriuscite d’acqua. Ma sono i rilievi della sonda Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), con la sua camera ad altissima risoluzione HIRISE (High Resolution Imaging Science Experiment), ad aver fatto ipotizzare con un certo margine di certezza come ancora adesso l’acqua allo stato liquido scorra in maniera episodica, in estate, su alcuni pendii sulla superficie marziana. Sono stati osservati infatti rivoletti di colore scuro, che secondo il ricercatore Alfred Mc Ewen dell’Università dell’Arizona si potrebbero essere formati grazie allo scorrere di acqua con elevata quantità di sale, la quale ha fatto scendere la temperatura di liquefazione del ghiaccio di 50°- 60° C. I rivoletti scoperti dalla sonda MRO sono ubicati solo lungo i pendii esposti al Sole, in una fascia di latitudine Sud tra 32 e 48, e durante l’estate.

Fonte: Le foto dei rigagnoli fantasma che bagnano le sabbie di Marte  di Mario Di Martino, INAF-Osservatorio Astronomico di Torino (La Stampa del 30-03-2011).

Popularity: 15% [?]

Tags: , , , ,

Leave a Reply

*

Trackbacks

Leave a Trackback
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close