Riuscitissimo il Convegno di Bari del 13/10/12.

Autore: , Pubblicato il 28 novembre 2012 alle ore 00:21 nella categoria Articoli, Eventi

Riuscitissimo il Convegno di Bari del 13/10/12

Anche quest’anno i Coordinamenti pugliese e lucano della nostra Associazione possono a pieno titolo fregiarsi dell’onore di aver organizzato un richiestissimo evento, che ha promosso l’immagine e la serietà del Centro Ufologico Nazionale (CUN) sul territorio delle nostre regioni. Mi riferisco naturalmente al II Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata dal titolo Ufo: che c’è di vero?, tenutosi a Bari sabato 13 ottobre 2012, nella prestigiosa sede dell’Hotel Oriente, alla presenza, oltre che di competenti relatori, di esponenti dei mass-media e di un folto pubblico, anche dell’autorevole persona di Roberto Pinotti, Segretario Generale del CUN e principale ufologo italiano. Si è pertanto ripetuta la positiva esperienza dell’anno scorso, quando l’8 ottobre 2011 si sono svolti i lavori del I Convegno Interregionale presso il Villaggio del Fanciullo S. Nicola dei Padri Rogazionisti, sempre a Bari (v. Un pieno successo il Convegno CUN di Bari di Mauro Panzera, pubblicato il 29/10/2011 su www.cunpugliabasilicata.it ).

Il Convegno, oltretutto gratificato dal patrocinio della Provincia di Bari, è stato pertanto inaugurato dallo scrivente Mauro Panzera nella propria veste di Coordinatore Regionale del CUN Puglia, e quindi di “padrone di casa”. Dopo aver ringraziato chiunque si sia prodigato per l’organizzazione dell’iniziativa anche a nome del Coordinatore Regionale del CUN Basilicata Giovanni Nicoletti (intervenuto più tardi), ho quindi evidenziato altresì come quest’anno cada il decimo anniversario della nascita dei Coordinamenti Regionali per le nostre due Regioni (sviluppatisi nel corso degli anni come un unico gruppo di ricerca competente ed affiatato). Dopo aver presentato i saluti degli altri autorevoli ospiti che purtroppo non sono potuti intervenire (il Presidente del CUN Vladimiro Bibolotti ed il componente del Radio Regulations Board dell’ITU/ONU di Ginevra Alfredo Magenta), ho avuto l’onore di ricordare la figura di Giulio Perrone, studioso e componente del CIFAS, spentosi serenamente nella sua Bari. Ho quindi passato la parola al Socio del CUN Puglia Fortunato Dello Russo, che, esattamente come l’anno scorso, ha provveduto ad espletare efficacemente le funzioni di moderatore per tutta la durata del Convegno, inaugurandone così la sessione mattutina.

F.Dello Russo ha illustrato ai presenti le caratteristiche del nostro sito Internet www.cunpugliabasilicata.it , ponendo in risalto l’ulteriore accreditamento dell’ipotesi extraterrestrialista a seguito della crescente scoperta di Pianeti extrasolari negli ultimi anni.

Lo scrivente M. Panzera ha presentato la casistica ufologica pugliese per l’a.2012 (nello specifico, relativamente ai primi nove mesi), sottolineandone la tipologia ed il confronto sia su base temporale rispetto agli anni precedenti che riguardo alla casistica nazionale.

Il Coordinatore Regionale per la Puglia del Centro Italiano Studi Ufologici (CISU) Arcangelo Cassano ha presentato i saluti della propria Associazione, ponendo in risalto l’importanza di una corretta informazione, alla base dell’ufologia seria e corretta. Si rammenta che in Puglia ed in Basilicata il CISU ha stipulato un Protocollo d’Intesa con il CUN, per uno scambio di informazioni ed un confronto di esperienze.

F. Dello Russo ha quindi fatto vedere l’intervista al fu Mons. Corrado Balducci, importante esponente del Vaticano il quale più volte aveva espresso opinioni largamente favorevoli all’ipotesi dell’esistenza di razze extraterrestri, in una collocazione intermedia tra l’Uomo e gli Angeli.

L’emittente televisiva Telenorba ha quindi intervistato Roberto Pinotti e lo scrivente, il quale peraltro il giorno prima era stato ospite di SalentoWebTv, a Lecce.

E’ quindi venuto il momento del Responsabile Provinciale del CUN di Bari Gaetano Anaclerio, che ha esposto i propri studi sul misterioso oggetto rinvenuto nel settembre dell’anno scorso nei fondali del Golfo di Botnia, nel Mar Baltico, grazie alla società Ocean Explorer; il sito è caratterizzato da un livello di radioattività superiore alla norma ed è tuttora oggetto di varie possibili spiegazioni (manufatto archeologico; nave russa; le armi segrete naziste ; i famosi razzi-fantasma del 1946).

Dopo un’ulteriore proiezione di filmati, il Responsabile dei rapporti con i mass-media del CUN Puglia Gianvito Magistà ha quindi illustrato ai presenti le caratteristiche dell’approccio ai temi ufologici da parte del Governo canadese, argomento che ben conosce avendo lavorato vari anni a Toronto come giornalista. Quel grande Paese ha sempre attibuito agli UFO tutta l’importanza che la materia merita, sin dall’attività di Wilbur Smith negli Anni Cinquanta del secolo scorso.

Dopo la pausa caffè, è giunto quindi il turno dell’attesissima relazione di Roberto Pinotti, Segretario Generale e Past President del CUN, oltre che “memoria storica” dell’ufologia italiana ed autore di parecchie decine di libri letti in tutto il mondo. Nella prima parte della sua esposizione, Pinotti ha messo in evidenza la circostanza che da tempo gli UFO costituiscono l’oggetto dell’attività delle Istituzioni, le quali vi hanno dedicato appositi Uffici, come il Reparto Generale Sicurezza (RGS) dell’Aeronautica Militare Italiana, il quale raccoglie i dati ai soli fini statistici, interagendo con i competenti uffici USA e NATO ed utilizzando un’apposita modulistica (i Modd. 2001 per il rilevamento ottico e 2001-bis per quello strumentale). Il Dott. Pinotti ha presentato la veste del CUN, quale organismo accreditato presso il Ministero della Difesa, e quindi abilitato ad accedere ai report di quest’ultimo fin dal 1978. Dopo aver illustrato in sintesi alcuni tra i principali casi italiani (Treviso/Istrana; Alessandria; Tenuta presidenziale di Castelporziano; Prata Principato Ultra), egli ha messo in risalto le numerose interrogazioni parlamentari al riguardo (per citare le più recenti, Tullio Regge del Pds, Nello Musumeci di An e Mario Borghezio della Lega Nord), sottolineando infine come la tematica degli UFO costituisca l’oggetto dell’attività di importanti settori dello Stato, come la Protezione Civile (basti pensare al rapporto di quest’ultima sugli incendi di Caronia, dove si ipotizzò una riconducibilità di questi ultimi all’attività ipotetica di Militari o di Alieni), o la stessa Intelligence (il Dott. Pinotti ha detto di essere stato consulente riservato del Col. Michelangelo Privitera, il quale, dopo essersi in passato occupato di UFO, è stato misteriosamente assassinato qualche anno fa da un ufficiale in apparente stato confusionale). Il col. (poi generale) Aldo Oliviero, comandante pro tempore dell’RGS, è intervenuto in divisa a S. Marino, ospite di un Simposio Internazionale del CUN.

Dopo la pausa pranzo, caratterizzata dall’arrivo di tanti amici, come il Socio CUN Giovanni Carbone, Edoardo Ranieri (ex Socio storico CUN), l’ex Collaboratore CUN Gennaro Iannotta, Francesco D’Agostino del CISU Puglia e la Delegazione del Centro Ufologico di Taranto (Vincenzo Puletto, Eugenio Palese e Franco Pavone), F. Dello Russo ha inaugurato la sessione pomeridiana del convegno, con la presentazione di alcuni filmati girati in occasione della conferenza stampa di Washington, al National Press Club nel 2007.

E’ stato poi il turno del Socio CUN Antonio De Comite, Coordinatore Informatico per l’Italia Meridionale, che ha tenuto un’esposizione sulla nascita ed i successivi sviluppi dell’ufologia, sin dall’incidente di Roswell del 1947 fino agli approcci dell’Aeronautica Militare degli USA, con particolare riguardo alla nascita del Project Blue Book ed ai lavori della Commissione Condon, evidenziando il ruolo del Prof. J. Allen Hynek. De Comite ha illustrato alcune note vicende di rilevanza ufologica (come il caso di Socorro del 1964).

Il Socio CUN e Responsabile di Filo Diretto Paolo Bergia ha successivamente esposto le caratteristiche delle “sette ufologiche”, ponendo in risalto in generale la distinzione tra “setta” e “religione”, ed evidenziando, quali testimonianze attuali di “culti dei dischi volanti”, i Raeliani, il Centro Studi Fratellanza Cosmica e la setta-suicida Heaven’s Gate . Bergia non ha mancato di sottolineare come già la Commissione Robertson negli USA degli Anni Cinquanta avesse raccomandato di tenere sotto controllo il fenomeno.

Dopo un’ulteriore proiezione di filmati relativamente alla predetta conferenza stampa di Washington del 2007, io, collegandomi a quanto detto da Bergia, ho aggiunto alcune informazioni in merito a quanto anni fa appresi dall’Ing. Antonio Livieri, un professionista brindisino divenuto rappresentante italiano del contattista sudamericano Enrique Castillo Rincòn, dopo che l’ingegnere aveva conosciuto anni fa quest’ultimo in Colombia. Livieri ha consegnato al CUN copia di una registrazione inedita relativamente ad un’anomala esperienza di contatto avuta da Castillo (v. al riguardo Intervista al rappresentante italiano del movimento di Enrique Castillo Rincòn di Mauro Panzera su http://www.cunpugliabasilicata.it ).

E’ venuto il turno della relazione pomeridiana di Roberto Pinotti. Il Segretario Generale del CUN ha tracciato un’analitica disamina del periodo critico che stiamo vivendo, tenendo presente come l’attuale dipendenza totale dalle fonti energetiche artificiali potrebbe arrecare un danno senza precedenti, qualora si dovesse verificare un evento analogo al famoso Effetto Carrington del XIX secolo, allorquando un’intensa tempesta solare “bombardò” il nostro Pianeta. Passando all’esame di tematiche più direttamente ufologiche, Pinotti ha sottolineato la natura visiva e costante del fenomeno UFO, sin dalle origini con le famose Luci di Lubbock ed il Carosello di Washington degli Anni Cinquanta del secolo scorso. Né il problema è trascurato dalla stessa Nasa, come testimonia il fatto che nel 1968 sia stato redatto il Catalogo delle anomalie lunari. E l’impegno delle Istituzioni governative è grande, come può evincersi dall’esame della documentazione declassificata in grandi Paesi come la Francia e la Gran Bretagna (lo stesso Reparto Generale Sicurezza dell’Aeronautica Militare italiana dispone di circa 400 dossier ufficiali), oppure del materiale proveniente dall’ex URSS acquisito e divulgato dal CUN nel 1994; un’ulteriore conferma è data poi dal tentativo di Sir Eric Gairy, Primo Ministro della Repubblica caraibica di Grenada, di istituire un organismo di studio sugli UFO presso le Nazioni Unite (l’iniziativa, avviata alla fine degli Anni Settanta, non andò a buon fine per un colpo di Stato che depose il politico in questione). Negli ultimi anni – ha sottolineato il Dott. Pinotti – assistiamo a fenomeni ancora più significativi, come la pubblicazione del documento Un’introduzione alla guerra planetaria del Pentagono in merito ad un’ipotesi di difesa contro attacchi alieni, oppure un’accresciuto interesse per l’argomento da parte della Chiesa Cattolica. Proprio relativamente all’approccio nei confronti del problema da parte della Chiesa Cattolica, il Segretario Generale del CUN si è soffermato a descrivere le aperture dei Direttori della Specola Vaticana P. Coyne e P. Funes, ma anche gli studi qualificati di Mons. Corrado Balducci; si è anche parlato della voce presente su Internet – né smentita né confermata – secondo cui Mons. Loris Capovilla, l’ex Segretario particolare di Papa Giovanni XXIII, avrebbe assistito alla discesa di un disco volante all’interno dei Giardini Vaticani, e l’occupante di quest’ultimo avrebbe addirittura parlato con Papa Roncalli. Roberto Pinotti ha anche descritto gli studi della letteratura in merito alle ipotetiche Razze aliene, evidenziando come già fin dall’Antichità gli UFO interagissero con l’Uomo (si pensi ai Vimana dell’antica India e ai fenomeni descritti nel Libro dei Prodigi di Giulio Ossequente); ha poi concluso la sua interessantissima esposizione trattando del ruolo assegnato all’unica Superpotenza rimasta, gli USA (il 79% dei cittadini statunitensi pensa che il Governo di Washington nasconda loro qualcosa). Non è chi non veda come gli Stati Uniti, unici tra i Grandi Paesi a non aver declassificato quasi nessun documento sugli UFO, in una prospettiva squisitamente di realpolitik, avrebbero tutto da perdere qualora venisse scoperta l’esistenza degli Alieni (verrebbe meno la leadership americana consolidatasi nel Novecento).

Alla fine, Roberto Pinotti è stato lieto di rispondere alle numerose domande che il folto pubblico, nonostante l’ora tarda (erano le 20), non vedeva l’ora di rivolgergli.

Naturalmente, questo resoconto sarebbe assolutamente incompleto se non approfittassi per ringraziare in primo luogo il Dott.Enzo Magistà, il Direttore del giornale Fax, che ha pubblicato a proprie spese le locandine ed i programmi, come già l’anno scorso. Un sentito ringraziamento va al Socio CUN Vincenzo Campanelli (webmaster del nostro sito), che assieme al proprio collega di lavoro Fabrizio Leone ha ininterrottamente curato il supporto informatico per l’intera durata del convegno, saltando addirittura la pausa pranzo. Il Socio del CUN Basilicata Enzo Madio è stato continuamente al bancone dei libri ufologici. Infine non possiamo dmenticare il Socio del CUN Puglia Mario Magistà, che hanno efficacemente contribuito finanziariamente anch’essi alla realizzazione dell’iniziativa.

Abbiamo dimostrato che, grazie ad un’efficiente organizzazione ed al contributo disinteressato di tutti, un’interessante e costruttiva esperienza si può ripetere e consolidare, ponendo le basi perché la stessa si strutturi nel tempo come un appuntamento periodico. Grazie a tutti, amici, e arrivederci l’anno venturo al III Convegno Interregionale del CUN Puglia e Basilicata.

Galleria


Relazioni

Mauro Panzera Gaetano Anaclerio Gianvito Magistà Antonio De Comite Paolo Bergia

Intervista a Mauro Panzera su SalentoWeb


 

Popularity: 4% [?]

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

*

Trackbacks

Leave a Trackback
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close